Tram Padova

A Padova è già in funzione dal 2007 la linea Sir1 con tecnologia Translohr. Scegliere lo stesso mezzo permette di rendere il sistema interoperabile. Ciò significa che tutti i mezzi potranno circolare su tutte le direttrici, rendendo possibile SMART cioè un sistema in cui, su tre infrastrutture, i tram potranno circolare lungo 8 percorsi.
Inoltre il Translohr è in assoluto il mezzo più efficiente che si possa scegliere a Padova, dove non si può realizzare un tram tradizionale. La principale differenza tra un tram tradizionale e la tecnologia Translohr è che il primo ha ruote di ferro che viaggiano su due rotaie parallele, il tram di Padova invece ha una rotaia centrale che serve solo a vincolare il mezzo, che si muove su gomma. 

Per questo motivo il tram di Padova è più silenzioso di un tram tradizionale. Inoltre questa tecnologia lo rende più agile: grazie ad una maggior aderenza riesce ad affrontare pendenze notevoli e ha un raggio di curvatura più ampio. Un tram tradizionale non potrebbe fare la curva vicino alla Basilica di Sant’Antonio o la salita del cavalcavia Borgomagno lungo la linea Sir1.